Parte il 31 ottobre la rassegna curata da Nata Teatro dedicata a bambini e ragazzi “Voglio la Luna”, che ormai da diversi anni porta a Capolona tantissimi spettacoli di compagnie di fama nazionale pensati per tutta la famiglia.

Da quest’anno, oltre al consueto spazio del Cinema Nuovo di Capolona, si aggiunge il palco del Centro Polivalente di Subbiano, per moltiplicare le possibilità di divertimento per grandi e piccini.

La prima giornata sarà domenica 31 ottobre con un evento speciale per Halloween: alle ore 16:00, presso il Centro Polivalente di Subbiano, prenderà inizio un laboratorio artistico di costruzione pupazzi a tema, condotto dall’attrice e burattinaia Cinzia Corazzesi.

A seguire, alle ore 17.30 va in scena lo spettacolo targato Nata Teatro “Pierino in Blues”, una rivisitazione della celebre opera di Prokofiev in chiave moderna, tra narrazione e musica, che ci aiuterà a superare la paura in tutte le sue forme.
Scritto da Lorenzo Bachini e diretto da Alessandra Aricò, lo spettacolo vede in scena Andrea Vitali (Voce recitante, armonica e percussioni), Lorenzo Bachini (voce, chitarra, duduk, armonica e percussioni) ed Emilio Bucci (chitarra, clarinetto, sassofono, flauto, diamonica, ukulele, armonica e percussioni).

Domenica 7 novembre al Cinema Nuovo di Capolona andrà in scena lo spettacolo “La principessa e il drago” della compagnia Teatrino dei Fondi, una fiaba originale dove l’amore e la nobiltà d’animo vanno oltre le differenze sociali. Una storia che ci aiuta a riflettere sull’importanza di non fermarsi alle apparenze, sull’importanza di non aver paura del diverso da noi, sull’importanza della conoscenza e del dialogo per abbattere gli stereotipi e i pregiudizi. Testo e regia di Enrico Falaschi da un soggetto di Angelo Italiano, con Serena Cercignano e Alberto Ierardi, scenografie Angelo Italiano e Marco Sacchetti.

Il terzo appuntamento, presso il Centro Polivalente di Subbiano, è per domenica 14 novembre alle ore 17.30 con un altro spettacolo prodotto da Nata Teatro. In scena Eleonora Angioletti con lo spettacolo “Ravanellina – una storia di verdura e libertà” monologo per attrice e pupazzi ispirato alla celebre favola dei Grimm “Raperonzolo”, una storia frizzante e delicata sul coraggio di essere liberi, affrontare le avversità per partire all’avventura, da vere eroine. Regia di Giorgio Castagna, con Eleonora Angioletti, luci Emilio Bucci.

“Storia di un bambino e di un pinguino” di Teatro Telaio è il quarto spettacolo della rassegna, che va in scena domenica 21 novembre presso il Cinema Nuovo di Capolona. Una storia buffa per parlare di mondi sconosciuti che si incontrano, della difficoltà di comunicare e comprendere chi è altro da noi, di un oceano da solcare per far crescere in noi affetto ed amicizia. E così diventare grandi. Come nasce un dialogo? Sono così importanti le parole? Tra mille gesti che restano incompresi e piccole gag surreali, continui fraintendimenti, alcuni enormi, altri apparentemente insignificanti, tra mille avventure e tempeste, i due arriveranno alla fine del loro viaggio. Ma un viaggio può veramente avere una fine?
Diretto da Angelo Facchetti, con Michele Beltrami e Paola Cannizzaro. Scenografia di Francesco Levi e Angelo Facchetti, costumi di Giovanna Allodi, voce narrante di Daya.

Si prosegue domenica 28 novembre al Centro Polivalente di Subbiano con la compagnia La mansarda e lo spettacolo “Gedeone cuor di fifone”, che di sviluppa tra colpi di scena, incontri e travestimenti, situazioni ora comiche ed ora grottesche. Il racconto teatrale vuole infatti essere un pretesto per indagare le paure infantili, ed aiutare ad affrontarle e superarle attraverso il gioco. Il piccolo pubblico di volta in volta si riconoscerà con le paure di Gedeone, ed insieme a lui le smonterà e le supererà attraverso il rassicurante gioco della finzione teatrale. Uno spettacolo pensato per aiutare i bambini a vincere le proprie paure attraverso la consapevolezza.Scritto da Roberta Sandias, diretto da Maurizio Azzurro, musiche di Maria Gabriella Marino. In scena Antonio Vitale e Maurizio Azzurro.

Chiude la rassegna lo spettacolo di Politheater “Terra chiama Tommy”, che va in scena al Cinema Nuovo di Capolona domenica 5 dicembre. “Terra chiama Tommy! Insomma Tommy, te l’ho detto mille volte, smettila di sognare ad occhi aperti e vestiti di corsa, è ora di andare a scuola!”. Ecco cosa dice la mamma del nostro piccolo protagonista ogni volta che lo sorprende nella sua cameretta, di mattina presto, mentre tenta di contattare gli alieni con il suo messaggio fono intergalattico. E se Tommy avesse ragione? Se esistessero veramente dei curiosi “omini verdi” lassù, magari in fuga dal loro pianeta perché questo viene attaccato da dei crudeli predatori ? Dalle profondità dello spazio vi portiamo una storia di amicizia, solidarietà e avventura, che vi farà ridere e commuovere; l’atmosfera suadente e visionaria della colonna sonora, composta dai grandi classici della musica pop-rock che hanno come tema l’ignoto dell’universo, propone brani di musicisti del calibro di Elton John e David Bowie, cosa che rende lo spettacolo molto gradevole anche per il pubblico adulto. Dopo mille peripezie i nostri personaggi scopriranno che, al di là del colore della pelle, non siamo poi così diversi. Di e con Silvia Fancelli e Damiano Zigrino.

Tutti gli spettacoli iniziano alle ore 17.30 e il prezzo del biglietto è di 6€.

Prenotazione obbligatoria al numero 3791425201. Greenpass obbligatorio sopra i 12 anni.

Pubblicato in Eventi
Hotel Consigliati

Gli Hotel e le strutture ricettive consigliate da visitArezzo che offrono ospitalità ad Arezzo. Hotel, Bed and Breakfast e affittacamere presenti in centro storico o nelle immediate vicinanze

realizzazione sito web www.sitiwebegrafica.it siti web arezzo SEO - map