"Quando la pietra diventa gioiello" Nuova mostra a Casa Bruschi a cura del Prof. Paolo Torriti

E-mail Stampa PDF

Dal 1° Febbraio all'8 aprile presso Casa Museo Ivan Bruschi.

È stata inaugurata questo pomeriggio preso la Casa Museo Ivan Bruschi la mostra UNA PIEVE PREZIOSA. Quando la pietra diventa gioiello, a cura del Prof. Paolo Torriti.

La mostra presenta al pubblico le creazioni degli allievi del Master in Storia e Design del Gioiello dell’Università di Siena, Dipartimento di Arezzo.

All’apertura dell’esposizione, che sarà visibile fino a domenica 8 aprile, sono intervenuti oltre alle principali autorità cittadine,il curatore della mostra Paolo Torriti, Loretta Fabbri, Direttore del Dipartimento di Scienze della formazione, scienze umane e della comunicazione interculturalee il Conservatore della Fondazione Ivan Bruschi, Carlo Sisi.

“Desidero innanzitutto ringraziare il Conservatore di Casa Bruschi e UBI Banca, per aver ospitato la mostra sui gioielli degli allievi del master rinsaldando ancora di più lo stretto collegamento tra il Master sul gioiello dell'Università e la città di Arezzo e Giovanni Raspini, sponsor dell’iniziativa. All'interno del Master sono previste alcune giornate di progettazione nelle quali gli allievi, partendo da un argomento predeterminato, creano disegni e progetti di gioielli, ispirandosi al soggetto indicato. Nell'edizione del 2017 il tema, proposto dal Master, è stata la Pieve di Santa Maria ad Arezzo. Successivamente i prototipi finiti, sono stati realizzati nelle aziende orafe aretine durante lo stage di fine corso. Ne è venuta fuori una serie di gioielli assai interessanti, tante e diverse idee, rivelate nella materia da un gruppo di giovani creativi.” – dichiara il curatore della mostra Paolo Torriti

“Il master, che si inserisce nell’offerta formativa post-laurea del dipartimento di Arezzo dell’Università di Siena, offre un’occasione di alta professionalizzazione in un settore di lunga tradizione nel territorio aretino”- dichiara Loretta Fabbri, Direttore del dipartimento di Scienze della formazione, scienze umane e della comunicazione interculturale. – “Obiettivo del dipartimento è dare ai giovani qualità nella formazione, per fornire competenze solide e maturate in un contesto culturale che valorizza le relazioni con le istituzioni e il tessuto imprenditoriale del territorio. Il tutto inserito in una progettazione che ha come orizzonte anche gli scambi internazionali, in un’ottica che mira ad essere leva di un percorso di sviluppo di opportunità per le nuove generazioni”.

 

“Nell’ambito degli eventi organizzati dalla Fondazione per celebrare il 50° Anniversario della Fiera Antiquaria, ideata da Bruschi nel ’68, si inaugura nella Casa Museo una mostra preziosa, non soltanto per le opere che espone ma per essere queste il risultato di un importante laboratorio di ricerca e manifatture quale è il Master in Storia e Disegno del Gioiello, coordinato dal Prof. Paolo Torriti. La Fondazione è felicissima di collaborare con Istituzioni come questa, riflettendo su un progetto di relazioni che siintende allargare nella maniera più ampia e proficua.” - ha affermato Carlo Sisi, Conservatore della Fondazione Ivan Bruschi.

“Rendendo disponibili gli spazi della Casa Museo per questa collaborazione con il Dipartimento di Arezzo dell’Università di Siena, UBI Banca si conferma ancora vicina agli eventi culturali che consolidano il rapporto con il territorio e contribuiscono a creare nuove opportunità per valorizzare il patrimonio del know-how del distretto orafo aretino unitamente al talento dei più giovani”–ha dichiarato Luca Scassellati, Direttore della Direzione Territoriale di Arezzo di UBI Banca.

 

“Una Pieve preziosa” è visibile fino all’8 aprile 2018, compresa nel biglietto di ingresso al Museo Bruschi (oppure al costo di 3€ per la visita esclusivamente della mostra).

 

Info:

Fondazione Ivan Bruschi, Corso Italia 14 – Arezzo, tel. 0575/354126.

Aperti dal martedì alla domenica con orario 10.00-13.00 / 14.00-18.00

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. @museobruschi

www.fondazioneivanbruschi.it facebook.com/casamuseo.ivanbruschi

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Quando la pietra diventa gioiello

 

In mostra i gioielli ideati e progettati dagli allievi del master in Storia e Design del Gioiello

Università di Siena - Dipartimento di Arezzo. A cura di Paolo Torriti

 

Casa Museo Ivan Bruschi, Arezzo

1 febbraio – 8 aprile

 

Gioielli, dall’idea, al progetto, alla realizzazione. Saranno in mostra ad Arezzo le creazioni degli allievi del Master in Storia e Design del Gioiello dell’Università di Siena; giovani designer che, avendo incominciato il percorso di formazione nel 2017, hanno completato il loro anno di studi e hanno ora l’occasione di offrire al pubblico la possibilità di vedere i lavori da loro ideati, in un’esposizione che mira a spiegare tutte le fasi che precedono un prototipo di oreficeria.

La mostra, dal titolo “UNA PIEVE PREZIOSA. Quando la pietra diventa gioiello”, rappresenta la conclusione del progetto didattico realizzato all'interno del master che, nell’ambito dell’offerta formativa post-laurea del dipartimento di Arezzo dell’Università di Siena, offre un’occasione di alta professionalizzazione in un settore di lunga tradizione nel territorio aretino, anche grazie alla collaborazione con il tessuto imprenditoriale, in particolare del comparto orafo.

Storia del gioiello, tecniche orafe, design e marketing sono ambiti di formazione e approfondimento durante il percorso di studi del master, che offre un approccio a tutto tondo verso il mondo del gioiello, valorizzandone gli aspetti storici, artistici e culturali, in un’ottica internazionale, permettendo contemporaneamente agli studenti un contatto con le imprese, tramite periodi di stage in azienda.

E’ nel modulo sul design che nascono i progetti - sulla base di un dato soggetto – i cui esiti saranno ora esposti al pubblico. Nell'edizione del 2017 il tema proposto dal master è stata la Pieve di Santa Maria ad Arezzo, da cui il titolo della mostra. Gli allievi sono partiti dall’architettura di questo monumento, dalle sculture e dalle opere in esso contenute, riflettendo sull'intera architettura, o su specifici dettagli artistici, per interpretare un’idea e arrivare al progetto di un gioiello o di un'intera parure. Ciascun allievo ha realizzato un book - esposto in mostra -  nel quale sono riportati tutti i disegni e lo sviluppo di alcune idee.

I prototipi finiti sono stati realizzati nelle aziende orafe aretine durante lo stage di fine corso. Il risultato sono i gioielli interessanti esposti, che rivelano la creatività dei giovani che hanno consolidato il loro talento durante il master.

 

Il master in Storia e design del gioiello, organizzato dall’Università di Siena, è promosso da: Consulta provinciale dei produttori orafi e argentieri di Arezzo, Camera di Commercio di Arezzo, Confindustria Toscana Sud.

 

 



Add this page to your favorite Social Bookmarking websites
 
Condividi questo articolo
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Seguici su

10°C
Arezzo
Nubi sparse e schiarite
Umidità: 58%
Vento: 9 nodi NE
Mar

7°C
Mer

6°C
Gio

4°C
Ven

7°C

DOVE DORMIRE


HOTEL VOGUE AREZZO BANCA VALDICHIANA

Utilizzando il sito accetti implicitamente l'uso dei cookie per migliorare la navigazione e mostrare contenuti in linea con le tue preferenze - Policy - Accetto i cookies